La Settimana Europea dello Sport (23 al 30 settembre)

La Commissione Europea riparte dallo sport per promuovere il benessere psicofisico dei cittadini, con un’attenzione particolare verso i più giovani.

La Settimana Europea dello Sport, lanciata nel 2015 dalla Commissione Europea, coinvolgerà quest’anno più di 40 paesi europei e non. L’hashtag dell’iniziativa è #BeActive e ben rappresenta l’idea di ripartire dallo sport per promuovere il benessere dei cittadini, in particolare quello dei giovani. Alla luce delle attuali circostanze, quest’anno la Commissione europea ha lanciato anche la campagna #BeActiveAtHome, per coinvolgere il maggior numero di persone nella pratica sportiva domestica.

In Italia, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea propone in collaborazione con la Federazione Italiana Atletica Leggera un programma fitto di appuntamenti. Ad esempio, i ragazzi delle scuole primarie e superiori potranno seguire un ciclo di webinar online sui temi Salute, Perseveranza, Obiettivi, Resilienza e Tenacia (SPORT).

Tanti anche gli sportivi coinvolti: tra gli altri Andrew Howe, Fabrizio Donato, Davide Re, Margherita Granbassi, Andrea Lucchetta e Mauro Berruto. Le loro testimonianze avranno l’obiettivo di sensibilizzare i ragazzi sull’importanza e sui benefici dello sport non solo a livello fisico, ma anche per la crescita personale. Spazio quindi anche al settore alimentazione, dove l’ISMEA (Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare) e il CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria) saranno coinvolte per parlare dei benefici legati ad un’alimentazione sana e corretta.

Appuntamento a Roma il 3 ottobre dove, sempre nell’ambito della Settimana europea dello sport, si svolgerà il Restart Europe: una corsa a cronometro individuale di 1 km per ragazzi che partirà dal Pincio.

 “La promozione dell’attività fisica, come l’educazione agli stili di vita sani, è una priorità per l’Unione europea. La Settimana europea dello sport intende inoltre lanciare un messaggio positivo di ripartenza malgrado l’emergenza Covid-19 – ha dichiarato Antonio Parenti, Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. Qualche giorno fa, nel suo discorso sullo Stato dell’Unione, la Presidente von der Leyen ha ricordato l’immagine di Carola e Vittoria, le due ragazze che durante il lockdown giocavano a tennis sui tetti di Finale Ligure, ricordandoci la lezione che c’è dietro, quella di non consentire agli ostacoli di averla vinta ma di cogliere le opportunità del momento. Superare le difficoltà con talento, creatività, e coraggio: lo sport ci insegna anche questo”.

Immagine di repertorio della Settimana Europea dello Sport (fonte: Commissione Europea)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *