Obiettivo Tricolore: la staffetta degli atleti di Zanardi

Obiettivo3, associazione di Alex Zanardi per la promozione dello sport per le persone disabili, lancia una staffetta tricolore che attraverserà l’Italia dal 12 al 28 giugno.

Tre percorsi per riunire l’Italia

Obiettivo Tricolore è una grande staffetta organizzata da Obiettivo3 che interesserà l’intera penisola con tre percorsi che uniranno idealmente nord e sud. Primo appuntamento a Luino, sul lago Maggiore, il 12 giugno per la partenza del percorso verde e a seguire il 13 giugno partirà il percorso rosso da Levico Terme. Entrambi i percorsi avranno come tappa finale Firenze, dove farà tappa anche il percorso bianco per quello che sarà un grande evento in Piazza della Signoria il 18 giugno per celebrare l’unione simbolica dei tre colori della bandiera italiana. Il percorso bianco, partito il 16 giugno da Saluzzo (Cuneo), proseguirà poi per percorrere gran parte della penisola e arrivare fino a Santa Maria di Leuca. In totale saranno quindi 14 le regioni italiane che verranno toccate dalla staffetta, per un totale di tremila chilometri percorsi da 52 atleti paralimpici in 43 tappe. Da segnalare anche un appuntamento in Sardegna per il Cagliari city tour in programma il 20 giugno. Il 28 giugno, giornata conclusiva della staffetta, l’ultimo atleta arriverà a Santa Maria di Leuca e isserà la bandiera simbolo della manifestazione.

Un futuro nuovo è possibile

Obiettivo Tricolore vuole rappresentare l’Italia che riparte dopo questi mesi difficili, dimostrando che è possibile resistere e lottare insieme per costruire un futuro nuovo e migliore. E questo è anche il messaggio lanciato da Alex Zanardi, fondatore e anima di Obiettivo3: « L’occasione è di compiere una piccola impresa che possa anche ispirare le persone, svelando come esista sempre spazio per reagire, per ripartire e incidere positivamente su un futuro che è ancora tutto da scrivere. Questa grande staffetta è una sfida che gli atleti hanno fortemente voluto e che io abbraccio con gioia. Li seguirò, cercherò di aiutarli e sostenerli e sarò sicuramente presente all’arrivo a Santa Maria di Leuca». Coordinatore della macchina organizzativa di Obiettivo Tricolore è il direttore sportivo di 03, Pierino Dainese: «Il periodo di lockdown ha visto da un lato la cancellazione di tutti gli eventi sportivi, dall’altro la crescita di un forte spirito di solidarietà e unità nazionale. Per questo abbiamo pensato a un evento che potesse unire l’Italia intera e infondere un messaggio di ripartenza grazie allo spirito dei nostri atleti».

Comunicato ufficiale qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.